BIOGRAFIA

Speaker, autore e esploratore del mondo. In qualità di oratore, Janis McDavid è autentico e affronta argomenti con la consapevolezza che i sogni sono realizzabili. Usando se stesso come esempio, condivide il suo vissuto e le proprie esperienze e la sua mentalità positiva, lasciando chi lo ascolta, determinato a cogliere le opportunità anche nei momenti più avversi. Nato senza braccia né gambe, nella sua infanzia e giovinezza ha dovuto affrontare tante sfide con enorme coraggio, poiché non ha mai lasciato che la sua disabilità decidesse ciò che può e non può fare, né che influenzasse il suo stile di vita.

 

Janis McDavid studia economia all'Università di Witten/Herdecke e nel marzo 2016 ha pubblicato il suo primo libro "Your Best Life: The coraggio di crescere e rendere possibile l'impossibile". È anche un ambasciatore del coraggio dell'UNICEF e un ambasciatore di "YES, YOU CAN". Con il suo amore per i viaggi, Janis McDavid viaggia costantemente in varie contee europee e ha visitato Brasile, Namibia, Islanda, Birmania, Cuba e Vietnam. Finora ha tenuto oltre 300 colloqui e si è rivolto a oltre 45.000 persone. Vincitore dell'International Speaker Slam 2018 ad Amburgo, Janis McDavid si diverte in quello che fa perché può fare la differenza.

BIBLIOGRAFIA

Nel 2021 pubblica “Tutti gli altri esistono già - L'arte di essere se stessi”: chi sei quando nessuno sta guardando? Chi quando tutti gli occhi sono puntati su di te? Janis McDavid nella sua ultima pubblicazione lancia uno sguardo sorprendente al sé che è sempre sospettato di essere narcisista.

speaker, autore e esploratore del mondo

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
  • LinkedIn - cerchio grigio

“Voglio vivere in un mondo in cui le caratteristiche che ci distinguono
non portino alla discriminazione.”

 

The Speakers

JanisMcDavid.png

The Speakers

 

BIOGRAFIA

BIBLIOGRAFIA

Il primo maggio 2019 ha pubblicato Artificial Humanity: ha raggiunto un livello febbrile negli ultimi dieci anni. Mai prima d'ora un tema così tecnologico ha catturato l'attenzione e l'immaginazione di una generazione. Per saperne di più sull'IA da un punto di vista filosofico.

Connected World - Penguin Books Limited 2018: qual è il futuro della tecnologia e delle imprese e quale sarà l'impatto sulla nostra società? In Connected World, Philip Larrey della Università Pontificia Lateranense esplora le conseguenze della nuova era digitale in una conversazione con leader quali Sir Martin Sorrell, CEO di WPP, Eric Schmidt, CEO di Alphabet, società madre di Google, e Maurice Lévy, CEO di Publicis Groupe. Dalla morte della privacy all'ascesa dell'intelligenza artificiale, Connected World pone le domande esistenziali che definiranno la nostra epoca.

Thinking Logically - The Davies Group Publishers 2007: tenta di tracciare lo sviluppo del concetto di conoscenza che appare in W. V. Quine, Donald Davidson, Richard Rorty e Hilary Putnam, suggerendo che tutti e quattro gli autori condividono un comune apprezzamento per il ruolo fondante esercitato dalla conoscenza del senso comune.

sacerdote cattolico

  • LinkedIn - cerchio grigio

“La ricchezza della tradizione filosofica cattolica, ad esempio, può gettare una luce incredibile su questioni che vengono discusse in questo momento nel campo tecnologico, come l'intelligenza artificiale o i robot.”

LarreyFOTO.png

Philip Larrey, dottore di ricerca, è un sacerdote Cattolico che ricopre la Cattedra di Logica ed Epistemologia presso la Pontificia Università Lateranense in Vaticano, e attualmente è Decano del Dipartimento di Filosofia. Le sue pubblicazioni riguardano la filosofia della conoscenza e il pensiero critico. Ha pubblicato diversi libri riguardanti gli effetti della nuova era digitale sulla società. Due delle sue opere più recenti mettono in evidenza questo tema: Futuro ignoto (IF Press) e Connected World (Penguin). La traduzione italiana di quest'ultimo è stata pubblicata da Mondadori nel 2018, con il titolo, Dove inizia il futuro. Da anni segue le implicazioni filosofiche del rapido sviluppo dell'intelligenza artificiale. Con franchezza, sfida i leader dell'industria con cui entra in contatto in Vaticano per discutere di come la tecnologia stia plasmando il tessuto della nostra società. Il suo nuovo libro, Artificial Humanity, si addentra in una discussione più filosofica su ciò che la ricerca sull'intelligenza artificiale significa per l'intera umanità.

Ex ministro federale per l'educazione

in Germania

  • Grey Twitter Icon

“Somministriamo risposte che non sono più convincenti, a domande che nessuno pone più.” 

The Speakers

AnnetteSchavanfoto.png

BIOGRAFIA

Cresciuta in una famiglia cattolica e conservatrice, Annette Schavan ha studiato Scienze dell’educazione, Filosofia e Teologia cattolica all'Università di Bonn e all'Università di Düsseldorf. Conseguì nel 1980 il Dottorato in Scienze dell'educazione all'Università di Düsseldorf con una tesi sul tema "Persona e coscienza" (titolo originale Person und Gewissen – Studien zu Voraussetzungen, Notwendigkeit und Erfordernissen heutiger Gewissensbildung) ed è stata docente di Teologia alla Freie Universität Berlin.

Dal 1975 al 1984 Schavan partecipò attivamente alla vita politica comunale di Neuss. Dal 1996 fa parte del gruppo dirigente della CDU della regione Baden-Württemberg. Dal 1998 al 2012 fu vicepresidente nazionale del direttivo dello stesso partito. Nel 2004 venne inclusa nella rosa dei possibili candidati della CDU e dell'FDP alla carica di Presidente della Repubblica Federale Tedesca.

 

È stata attiva in politica e nella diplomazia per 25 anni, tra l’altro come Ministra dell'istruzione, della gioventù e dello sport nel Baden-Württemberg (1995-2005), come Ministra federale dell'istruzione e della ricerca (2005-2013) e come Ambasciatrice della Germania presso la Santa Sede (2014-2018).

BIBLIOGRAFIA

 

Il suo ultimo libro si intitola “Geistesgegenwärtig sein. Anspruch des Christentums”, edito da Patmos, 2021.

BIOGRAFIA

Antonello Vedovato è il fondatore del gruppo Edulife. Dal 1988 è impegnato nell’ambito della ricerca e sviluppo nella pedagogia nell’innovazione sociale e nel lavoro. Dal 1991 è Salesiano Cooperatore e come laico ha abbracciato il carisma di don Bosco come propria stella polare. Alla fine degli anni 90 ha fondato il centro risorse per l’applicazione delle tecnologie della comunicazione alla didattica che ha dato vita a Edulife. In seguito a diversi progetti per la formazione dei docenti in Italia e America Latina ha ideato una metodologia dal nome “ciclo del valore di Edulife”, tale metodo interpreta in forma laica il sistema preventivo. Nel 2010 in seguito alla costituzione della Fondazione Edulife avvia una lunga serie di viaggi in Cina per accreditare e diffondere il ciclo del valore nelle scuole di formazione professionali. Nel 2016 ha attivato un originale Ecosistema di capacitazione umana e professionale che trae dalla visione oratoriana le proprie fondamenta pedagogiche, progetto denominato 311. Nel 2021 in seguito ad alcune pubblicazioni scientifiche riguardo il cammino di Edulife ha disegnato la metodologia 311ECOVERSITY. Antonello è sposato da 31 anni con Susanna e ha una figlia Sara di 28 anni, vive a Verona è appassionato di lettura di testi storici e filosofici e della cura del suo piccolo bosco in Lessinia nei monti Veronesi.

BIBLIOGRAFIA

Biografia di un imprenditivo dell’innovazione sociale (2021): il successo formativo e imprenditivo raggiunto dall’Autore. Attraverso un percorso che delinea un fare imprenditoriale inatteso e legato all’educazione, Vedovato racconta il suo viaggio interculturale accompagnando il lettore nei luoghi dell’innovazione.

Capability ecosystem: l'ecosistema per l'innovazione e la formazione. Dal co-working al contesto di capacitazione (2021): Quali nuovi scenari si presentano oggi nel mondo del lavoro? Quali nuovi valori attraversano il lavoro e i luoghi del lavoro? Il volume intende presenta gli esiti di una ricerca condotta nel progetto 311 Learning Accelerator della Fondazione Edulife.

Salesiano Cooperatore e Founder di Fondazione Edulife

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon

“Ci troviamo di fronte ad una sfida epocale, nella quale l’umano si trova ad un bivio: o si coinvolgerà nella scelta di vivere profondamente il proprio progetto di vita, oppure si farà coinvolgere in un comodo ma certo declino verso una nuova e pericolosa schiavitù nella quale il divario sociale, culturale e spirituale avranno raggiunto il proprio apice, nel totale annichilimento dell’Umanità.”

 

The Speakers

b6nAntonello-Vedovato-1.png

BIOGRAFIA

Emanuela Chiang, di origine Italo-Taiwanese, è nata a Roma nel 1975, dove ha frequentato il liceo classico e si dove si è laureata in Scienze Politiche. Cresciuta in parrocchia francescana ma con oratorio gestito dalle suore salesiane, ha sempre avuto in San Francesco e in Don Bosco dei punti di riferimento che continuano ad illuminare il suo cammino. Dopo aver conseguito il Master in Cooperazione Internazionale allo Sviluppo presso l’Università di Pavia, dal 2000 lavora al VIS nell’Ufficio Progetti come coordinatrice di aree geografiche e settori tematici (al momento presente coordina i progetti in Medio Oriente, e sui temi Migrazioni ed Ecologia Integrale).

 

Dopo aver conseguito il Joint Diploma in Ecologia Integrale e esser diventata animatrice Laudato Si’, ha iniziato a lavorare nel Settore Pastorale Giovanile della Congregazione Salesiana come referente per l’Ecologia Integrale. Collabora anche sulle stesse tematiche con il Movimento Laudato Si’ e col Dicastero per il Servizio allo Sviluppo Umano Integrale del Vaticano.

referente per l'Ecologia Integrale 

Settore della PG della Sede Centrale della Congregazione

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon

“Il vero cambiamento nasce dentro di noi; non c’è pace fuori di noi se non c’è pace dentro di noi.”

The Speakers

imgch2ok.jpg
 

BIOGRAFIA

Filip Lammens ha conseguito un master in Filosofia presso l'Università di Gand in Belgio. Ha ricoperto diverse cariche nell'istruzione superiore in Belgio (insegnamento, ricerca e amministrazione) e per 7 anni ha lavorato come responsabile dell'assicurazione della qualità e delle TIC per l'organizzazione ombrello degli istituti di istruzione superiore fiamminghi. Dal 2014 lavora per VIA Don Bosco come Direttore Generale, mentre nel 2020 ha lanciato un progetto di blockchain per rendere trasparente al 100% la gestione dei progetti finanziari della ONG.

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon

Direttore generale di VIA Don Bosco

 

The Speakers

Lamensimg.jpg

“La tecnologia blockchain è destinata a creare maggiore fiducia tra le parti interessate.
Cambierà il nostro lavoro in termini che
ancora non possiamo nemmeno immaginarci.”

BIOGRAFIA

Nato il 02.01.1973 a Mettmann, in Germania. È sposato, ha 2 figli, e i genitori sono originari del Portogallo.

Fino al 2000: Studi di Scienze Sociali presso l'Università della Ruhr di Bochum, conseguendo il "Diplom" (corrispondente ad un master) su "L'attuazione dell'Agenda 21 in Mozambico".

2000 - 2005: Dottorato di ricerca su "Conflitti e cultura politica in Mozambico" presso l'Università della Ruhr di Bochum / Istituto per la ricerca sullo sviluppo e la politica di sviluppo. Dal 2006 al 2011 è stato Project Manager per l'Africa presso la Missione Don Bosco di Bonn. Dal 2011 è Amministratore Delegato della Missione Don Bosco di Bonn e Vice Procuratore della Missione. Dal 2019 è Responsabile del gruppo di lavoro di "Transparency International" sulla prevenzione della corruzione nella cooperazione allo sviluppo della Chiesa.

Direttore Generale di Don Bosco Mission Bonn

  • Grey Facebook Icon

“ll nostro lavoro per i giovani è una testimonianza della nostra fede di cristiani sinceri.
Non c'è spazio per la corruzione.”

The Speakers

Penedo.png
 

BIOGRAFIA

Consulente legale

dell’Economo Generale della Congregazione

Forse vi chiederete:
è davvero rilevante il cambiamento per noi?

Il cambiamento avverrà e metterà alla prova
i giovani di cui i Salesiani si occupano,
quindi i Salesiani devono trovare
delle risposte per loro
.”

 

The Speakers

JankoJochimsen.jpg

Nato nel 1964 e cresciuto nella città tedesca di Amburgo. Dopo aver studiato legge a Berlino (Ovest) il suo primo impiego è stato quello di avvocato, e in seguito è entrato nel servizio civile presso un'università dove ha fondato una piccola società di consulenza.

Il suo primo contatto di lavoro con i Salesiani risale al 2002, quando conosce Jean Paul Muller che lavora in Germania. Negli anni successivi è stato responsabile del consolidamento della situazione finanziaria delle due province tedesche prima della loro unificazione.

Dopo la nomina di Jean Paul Muller ad Economo Generale della Congregazione, il Dott. Jochimsen si è occupato di perfezionare il sistema Rendiconti, compreso il modo in cui questi dati possono essere consultati dalla Casa Generalizia e ha sviluppato la base del Sistema di Solidarietà che determina quanto le Province devono dare per sostenere il Rettor Maggiore.

Successivamente ha iniziato a visitare alcune Ispettorie, a volte per imparare come funzionavano e operavano i salesiani e a volte per risolvere qualche difficoltà, gestire eventuali reclami o semplicemente per aiutare l'Economo Generale o altri membri del Consiglio Generale a capire la situazione sul campo. Dal 2015/2016 ha anche accompagnato l'Economo Generale agli incontri regionali con gli Economi Provinciali.

BIOGRAFIA

Andreas Machnik è nato in Germania nel 1967. Dopo gli studi scolastici ha iniziato una formazione professionale di due anni presso la Commerzbank in Germania, prima di iniziare a studiare Economia Aziendale all’università in Germania e in Francia. Durante gli studi ha lavorato occasionalmente come stagista per diverse banche in Germania, Francia e Belgio. Dopo gli studi ha deciso di continuare la sua carriera in Pax-Bank. Dal 1995 al 2000 ha lavorato nell'ex Germania dell'Est e dal 2000 al 2005 ha creato un nuovo ufficio per Pax-Bank a Roma/Italia. Dal 2005 è Direttore della Filiale Clienti Esteri di Colonia/Germania. Nell'arco di questo tempo, ha compiuto numerosi viaggi d'affari che lo hanno portato anche nell'Europa Centrale e Orientale, in Africa, in India, in Sud America e in Terra Santa.

Dal 2015 è relatore al seminario annuale "Gestione finanziaria per i vescovi dell'ex blocco sovietico" organizzato dalla conferenza episcopale statunitense (USCCB) e dai Gesuiti a Varsavia.  Da 7 anni è membro volontario di un comitato finanziario di due province africane di una congregazione internazionale di diritto pontificio.  Andreas Machnik è sposato e ha tre figli.

BIBLIOGRAFIA

Ethical and Sustainable Investment Criteria, scritto da Pax-Bank in maggio 2021.

  • Grey LinkedIn Icon
  • Grey YouTube Icona

“Vogliamo contribuire a un futuro
degno di essere vissuto.
Crediamo nel bene e lavoriamo
per soluzioni buone, per le persone
e per il creato.”

 

The Speakers

Macnik2foto.jpg

Direttore di Pax Bank International

The Speakers

 

BIOGRAFIA

Don Pascual Chávez è nato a Real de Catorce (San Luis de Potosì), zona mineraria nel cuore del nord del Messico, il 19 dicembre del 1947. Dopo alcuni anni, la famiglia si trasferisce a Saltillo dove Pascual frequenta la scuola salesiana “Colegio Mexico”; qui nasce la sua vocazione e matura l’intenzione di seguire Don Bosco. Emette la sua prima professione nell’agosto del 1964 a Coacalco e nell’agosto del 1970 diventa salesiano con voti perpetui a Guadalajara. Ha ricevuto il ministero diaconale il 10 marzo del 1973 ancora a Guadalajara, e sempre nella “Perla Tapatia”, capitale dello stato di Jalisco, l’8 dicembre del 1973 è ordinato sacerdote. Vive i primi anni del suo ministero nella comunità dei giovani salesiani in formazione di Chapalita (Guadalajara). Dal 1975 al 1977 studia a Roma all’Istituto Biblico dove ottiene la licenza in Sacra Scrittura.

É stato direttore dell’Istituto Teologico di San Pedro Tlaquepaque dal 1980 al 1988 dove ha insegnato Sacra Scrittura. Dal 1986 al 1989 è anche consigliere ispettoriale dell’ispettoria di Messico-Guadalajara. Dal 1989 al 1994 è ispettore di quella stessa provincia che comprende tutto il nord del Messico sino ai confini degli Stati Uniti. Nel 1995 inizia il suo dottorato in Teologia Biblica e risiede a Madrid-Carabanchel dove vi rimane sino al conseguimento del titolo ottenuto alla Università Pontificia di Salamanca (Spagna). Nel 1996, durante il CG24, viene raggiunto dalla telefonata del Rettor Maggiore don Vecchi che gli propone di diventare consigliere regionale per la regione Interamerica, nonostante non fosse membro di diritto di quel Capitolo. Accettata la proposta, si trasferisce alla casa generalizia di Roma. Oltre che al CG25, don Chavez ha partecipato come capitolare anche al CG23 del 1990 per il quale ha lavorato come membro della commissione precapitolare. L’aggiornamento costante sui fatti della vita e della storia, lo ha reso particolarmente attento ai segni dei tempi. A riprova di tutto questo, depone l’entusiasmo che ha messo nel consolidare e rafforzare l’opera degli oratori di frontiera di Tijuana (Messico) iniziata dal suo predecessore don Humberto Meneses. Come servizio ai più poveri ed emarginati. é sempre stato forte in lui il senso salesiano del contatto con i ragazzi per i quali ha condotto la sua missione di responsabile dell’ispettoria di Messico-Guadalajara. Come Consigliere regionale ha animato una regione comprendente 14 ispettorie, fortemente variegata per cultura, tradizioni, tenore di vita, vissuto religioso e salesiano. Il XXV capitolo generale dell'istituto, lo ha eletto Rettore Maggiore della congregazione (IX successore di Don Bosco). È stato confermato alla guida dell'istituto dal XXVI capitolo generale: il suo mandato è scaduto nel 2014.

In quanto moderatore supremo dell'istituto, è stato anche Gran Cancelliere della Pontificia Università Salesiana. Attualmente è al servizio della Congregazione animando tutta la Famiglia Salesiana del mondo attraverso conferenze e predicazioni.

BIBLIOGRAFIA

Lettere circolari ai salesiani, LAS, 2021;

Testimoni del Dio vivente. Natura e futuro della vita consacrata una visione salesiana, Libreria Editrice Vaticana, 2012;

Vogliamo vedere Gesù, Elledici, 2011;

Con Don Bosco e i giovani, Elledici, 2010;

Portare il Vangelo ai giovani. Giornate della Famiglia Salesiana 2010, Elledici, 2010;

Salesiani da centocinquant'anni, Libreria Editrice Vaticana, 2009.

Rettor Maggiore emerito

“Una cosa è rimasta costante,
come preziosa eredità: la passione educativa,
in particolare per i giovani più poveri,
che aiutiamo a divenire consapevoli
della propria dignità di persone,
del valore e delle possibilità che
la loro vita ha per Dio e per il mondo.”

CHAVEZ__2008.jpeg

The Speakers

 

BIOGRAFIA

Laureato nel 2005 in Scienze delle comunicazioni sociali con indirizzo Giornalismo alla Fsc dell’Università pontificia salesiana. Giornalista professionista, dal 2005 lavora ad Avvenire, dove è caposervizio della redazione Economia. Collabora inoltre con altre pubblicazioni e diversi progetti editoriali. Ha vinto per due volte lo State Street Institutional Press Award e, nel 2018, il premio giornalistico “Pasquale De Vita”. All'Università Pontificia Salesiana è docente dal 2007 del corso Teorie e tecniche Info Web – Giornalismo.

BIBLIOGRAFIA

Saccò Pietro – Paola Springhetti, “Corso Base di giornalismo”, Las, Roma, 2014.

“La notizia religiosa nella rete sociale” in Reti Sociali: porte di verità e di fede, nuovi spazi di evangelizzazione, Fabio Pasqualetti e Cosimo Alvati eds., Las, Roma, 2014.

“Il Cinema e il sacro”, in Editoria Media e Religione, Giuseppe Costa ed., Libreria Editrice Vaticana,  Città del Vaticano, 2009.

Pietro Saccò

Giornalista, è caposervizio della redazione di Economia del quotidiano Avvenire

  • LinkedIn
  • Grey Twitter Icon

“Sommersi da uno scoraggiante eccesso di informazione, nella scomoda posizione di bersagli permanenti di abili strateghi della disinformazione, mai come oggi abbiamo bisogno di scegliere quale giornalismo consumare, perché ci aiuti davvero a leggere il mondo.”

Saccò Pietro.jpg

The Speakers

 

BIOGRAFIA

Coordinatore Nazionale “Bosconet”, Direttore del Dottorato di ricerca e orientamento alla ricerca accademica a Tiruchirappalli, Tamil Nadu, in India, e formatore presso l’Istituto Karl Kübel per l'Educazione allo Sviluppo (KKID). Dal 1997 al 2004 è stato preside all’ Inato Memorial High School Akuluto, Nagaland. è stato Segretario dal 2005 al 2009 presso la Società, senza scopo di lucro, UDHAYAM (Cappuccini) Tiruchirappalli, Tamil Nadu. è stato Project Manager dal 2010 al 2020, presso l’Ufficio Sviluppo CAUVERI (Società Trichy Don Bosco - INT) in India, mentre dal 2011 al 2018 presso Don Bosco Action India a Nuova Delhi.

BIBLIOGRAFIA

1. Guida pratica alla gestione partecipativa delle ONG

L'obiettivo principale di questo libro è guidare le ONG di origine indiana attraverso i vari aspetti ed elementi della gestione di una ONG e lo sviluppo organizzativo per una migliore portata e impatto. Questo libro è ora un libro di testo per gli studi post-laurea in Commercio al St. Joseph's College, Trichy (Tamil Nadu).

2. Eco Concerns

Lo scopo di questo libro è quello di promuovere la consapevolezza sulle questioni ecologiche e ambientali tra i bambini di età inferiore ai 15 anni. Questo libro è utilizzato in molte scuole primarie e medie per l'educazione ambientale.

3. Essentials of Good NGO Governance

Questo libro mira a migliorare l'efficienza operativa del consiglio e dell'amministrazione delle organizzazioni non governative; spiega gli strumenti per l'autovalutazione e le fasi per il miglioramento strategico.

4. Gender Equality and Equity among Young People

Promuovere e sensibilizzare i bambini e i giovani verso l'uguaglianza di genere e l'equità di genere.

5. Child-labour Practice in the Fireworks Industry in and around Sivakasi – A Field Report

Si tratta di un rapporto di indagine sul campo sulla prevalenza della pratica del lavoro minorile nell'industria dei fuochi d'artificio a Sivakasi e dintorni.

6. Championing Child Rights (Co-author)

Un libro di risorse sulla consapevolezza e le strategie per prevenire i matrimoni precoci. Si tratta di un'indagine di impatto del progetto “CREAM” realizzato da Bangalore Rural Educational and Development Society (BREADS), Unità di Don Bosco, Bangalore – co-editore UNICEF.

Louis Manohar

Coordinatore Nazionale “Bosconet”

National Coordinator at BOSCONET

  • LinkedIn
Image-Louis_edited.jpg

The Speakers

 

BIOGRAFIA

Salesiano, sacerdote, economista e dottorando in Teologia Morale Sociale. Negli ultimi anni mi sono dedicato alla stesura della tesi (ad essere discussa il 30 settembre 2022): “Dall’idolatria del mercato ad un’economia dal volto umano: i contributi critico-propositivi di Jung Mo Sung e del magistero sociale di Papa Francesco”. Le ultime esperienze pastorali sono le seguenti: Incaricato dell’Oratorio e Centro Giovanile Don Bosco - Testaccio

Roma (2017-2019), Coordinatore della Rete di Azione Sociale dell’Ispettoria Salesiana di San Paolo (2014-2015), Coordinatore delle case di accoglienza per ragazzi in situazioni a rischio dell’Opera Sociale Don Bosco - San Paolo / Brasile (2014- 2015) e Vicario parrocchiale alla Parrocchia “Nossa Senhora Aparecida” – San Paolo / Brasile (2014-2015).

BIBLIOGRAFIA

Licenza

Teologia Morale Sociale: Pontificia Università Lateranense - Accademia Alfonsiana / Roma (2016-2018).

Tesi: La reinterpretazione morale del libero mercato alla luce della teologia del dono.

 

Dottorato

Teologia Morale Sociale: Pontificia Università Lateranense -Accademia Alfonsiana / Roma (2018 - 30.9.2022).

Tesi: Dall’idolatria del mercato ad un’economia dal volto umano: i contributi critico-propositivi di Jung Mo Sung e del magistero sociale di Papa Francesco.

Renato Tarcizio
de M. Rocha

Salesiano, sacerdote, economista

  • Facebook

“Di fronte alla globalizzazione dell’indifferenza e alla cultura dello scarto si evidenzia l’urgenza di un’alternativa veramente umana. A livello economico, partendo dal magistero sociale di Papa Francesco, questa prospettiva si traduce nella proposta di “un’economia dal volto umano” orientata preferenzialmente agli ultimi e alla promozione dell’ecologia integrale.”

Don Renato Tarcizio .jpeg

The Speakers

 

BIOGRAFIA

Angel Gudiña si è laureato in Chimica presso l'Università di A Coruña (UDC) e ha conseguito due master, uno in

Fondamenti di Chimica Ambientale (2009) e uno sulla Gestione delle ONG (2012).

Da maggio 2015 a maggio 2019 è stato Segretario Esecutivo di Don Bosco International, l'ufficio di collegamento dell'UE dei Salesiani di Don Bosco a Bruxelles. In tale posizione è stato incaricato di difendere i giovani a rischio di esclusione e di condividere l'esperienza della Congregazione nel campo dell'istruzione e della formazione professionale (T-VET), dei Programmi di Inclusione Sociale e l'Istruzione Non-Formale. Attualmente è responsabile delle Relazioni aziendali dell'Ufficio Missionario di Madrid (Misiones Salesianas).

Per quanto riguarda il coinvolgimento nella famiglia Salesiana è stato Segretario Generale di Don Bosco Alumni (fino al 2021) e ha ricoperto il ruolo di Vicepresidente (2010-2018) dove era responsabile dei giovani e dei programmi di gestione della leadership.

Il suo legame con la difesa e la partecipazione dei giovani è avvenuto attraverso il suo impegno assistenziale e la sua esperienza professionale alla guida dell'organizzazione giovanile Confederación Don Bosco de Centros Juveniles (2011 - 2013) e lavorando come responsabile dei progetti dell'Unione Europea (2010 - 2013) per la stessa organizzazione e come formatore internazionale di Don Bosco Youth Net (2010-2015). Attraverso questa organizzazione ha anche fatto parte del Consiglio Spagnolo dei Giovani (2014-2016) in qualità di membro del Consiglio di Amministrazione per gli Affari Internazionali, e quindi ha partecipato al Forum Europeo della Gioventù e a molti altri eventi internazionali. Inoltre, da giugno 2017 a gennaio 2020 è stato membro del Gruppo Consultivo della piattaforma dei diritti fondamentali dell'Agenzia dell'UE per i diritti fondamentali a Vienna. Nel mese di giugno 2018 ed è stato nominato facilitatore della Commissione Giovani all'interno del Forum delle ONG di ispirazione cattolica.

Ángel Gudiña Canicoba

Responsabile delle Relazioni Aziendali

della Procura Missionaria di Madrid (Misiones Salesianas).

  • cinguettio
  • LinkedIn
  • Facebook

“Ci piaccia o no la parola, la Congregazione Salesiana è una multinazionale di Educazione e Pastorale Giovanile. In effetti siamo molto bravi a farlo. Ma per mantenere la nostra "competitività" dobbiamo aggiornare le nostre strutture e le nostre relazioni interpersonali al 21° secolo per continuare a raggiungendo i giovani più vulnerabili. E tutto questo, senza frullare la nostra spiritualità e il Carisma Salesiano.”.

angel.jpeg

The Speakers

 

BIOGRAFIA

Gli esordi

Lo scultore Mauro Baldessari è nato a Rovereto, provincia di Trento, il 21 luglio del 1942. La sua formazione avviene dapprima a Trento, dove apprende la tecnica dell’intaglio del legno. Nel 1960 si trasferisce a Milano dove lavora presso gli studi degli artisti F. Mina e M. Buttafava. In seguito si diploma al Liceo Artistico “Beato Angelico” dove, alcuni anni dopo, insegnerà nudo e scultura. Verso la metà degli anni ’60 conduce un’importante esperienza in Burundi dove insegna e fonda un Liceo Artistico ancora attivo. Durante i sei anni di permanenza in Africa realizza numerose sculture e decora sei chiese con grandi cicli pittorici. Tornato a Milano, affianca all’attività di scultore la professione di docente fino al 1980. L’esperienza africana influenza particolarmente le sculture di questo primo periodo sia per quanto riguarda i soggetti (Il gioco, Il suonatore d’arpa, In nome dell’amore…) che per il tipo di figurazione.

Astrazione e figurazione

In seguito figurazione o astrazione saranno per Mauro Baldessari due possibili vie da agire, anche contemporaneamente, in relazione al soggetto e al contesto. Comunque sempre entrambe portatrici di energie, gesti e dinamiche spaziali, interiori ed esteriori.

A partire dagli anni Ottanta e fino ad oggi la sua ricerca affronta, percorrendo entrambe le modalità espressive, alcuni temi ricorrenti come il corpo, la sensualità, il sentire.

La scultura diventa occasione di meditazione sui processi e dinamiche della realtà generando alcune serie    astratte come: la Nascita del Pensiero, frutto di tredici anni di frequentazione del Centro di studi di psicologia sperimentale (Centro Assenza) e Pensando a… ciclo di ritratti generati dall’assenza fisica del soggetto ma dalla sua presenza come “inconscio di memoria” e una Ricerca condotta negli anni Novanta con scritti, disegni e sculture verso una NUOVA FIGURAZIONE.

Arte commissionata

Mosso dalla sua formazione di insegnante e dalla sua esperienza africana di un’arte vissuta come realmente comunitaria, prende sempre più le distanze, a partire dagli anni Ottanta, da un’idea di una produzione artistica distante ed isolata dal contesto sociale. Abbandona quindi il mondo delle esposizioni e dei concorsi e si mette a disposizione del lavoro su commissione e delle sue dinamiche: ascolto del cliente e delle sue necessità, ascolto del soggetto da realizzare e dell’ambiente in cui l’opera sarà collocata.

L’idea di un fare scultura come “mettersi a servizio” vede la sua piena attuazione nel coinvolgimento attivo delle comunità nella progettazione delle opere, come avvenuto in occasione della collaborazione con le suore brigidine per le opere della loro casa madre o con la comunità italiana di Bolzano per la realizzazione del portale della chiesa di S. G. Bosco. In Italia esegue opere scultoree –  statue, monumenti e pannelli in alto e basso rilievo, – per numerosi istituti religiosi: Gesuiti, Suore Canossiane, Fatebenefratelli, Suore Camilliane, Suore Brigidine, suore Ospedaliere, suore Carmelitane Teresiane, Cappuccini, Don Orione, Piccole Suore della Sacra Famiglia.

Gli ultimi dieci anni sono caratterizzati da una importante collaborazione con l’Istituto dei Salesiani di Torino per il quale realizza opere in Italia e nel mondo.  Tali collaborazioni spesso trascendono la realizzazione di un’opera isolata e riguardano invece la totale riorganizzazione degli spazi interni ed esterni di edifici di culto per i quali non solo concepisce gli arredi sacri (come per il Santuario di San Giovanni Rotondo) ma progetta soluzioni di “senso” per la rimeditazione delle funzioni liturgiche all’interno degli edifici (la Chiesa di Maria Auxiliadora a Cordoba in Argentina e il santuario mariano di Better Living nelle Filippine, entrambe riprogettate in anni recenti per i Salesiani). Tra i suoi committenti si contano anche comuni, province, regioni, università, banche, ditte e alcuni privati. Nel trentino ad esempio ha eseguito due grandi cicli di sculture per la Federazione delle Cooperative trentine e per la cooperativa del Sait.

La medaglia

Nel campo della medaglia, con l’esecuzione di quasi un migliaio di modelli e con il suo stile a forte impronta scultorea, ha rivoluzionato il gusto e l’impostazione di questo settore in Italia e all’estero, introducendo per primo il “fondo mosso”, fusione del soggetto e del fondo in una scultura.  Da citare per bellezza, originalità e prestigio, quelle dedicate a Paganini, Stradivari, G.Mendel, A. Degasperi, Manzoni, al comune di Melegnano (MI), ai viaggi di Papa Giovanni Paolo II, all’Università di Padova e all’anno giubilare 2000; tutte realizzate in occasione delle più importanti ricorrenze religiose e civili: anniversari, commemorazioni, canonizzazioni…

Il ritratto

I ritratti sono per lui condizioni particolari di espressione. Con più di trecento ritratti, tutti improntati da una forte connotazione psicologica, spazia dal classico busto alle complesse composizioni che contestualizzano il soggetto. 

I materiali

Essendosi formato all’intaglio del legno, inizialmente questo è stato il materiale privilegiato nel fare scultura, improntandone la stessa con piani decisi. Progressivamente lavora il marmo, la terracotta, il bronzo, il vetro di Murano, l’acciaio inox e il plexiglass. La conoscenza di questi materiali gli permette di unirli talvolta in sculture complesse e libere.

La ricerca

Il suo fare scultura è sostenuto e affiancato da una continua ricerca dai risvolti psicologici, filosofici, espressivi o più complessivamente umani. Questa ha potenziato il fare scultura caratterizzandone l’approccio ed arricchendola di un metodo particolarmente intenso e rigoroso, fatto di una partecipazione reale e profonda al tema svolto e di un essenzialità sostanziale.

Lo studio

Da cinquant’anni lavora nel cortile di via Mac Mahon 14, borgo di piccole costruzioni in mattoni immerse nel verde, un tempo mulino della rinascimentale Villa Simonetta e da inizio Novecento divenuto il “cortile degli scultori”. Poco distante dal Cimitero Monumentale, il cortile era sede di marmisti e decoratori che lavoravano per grandi nomi come Andrea Cascella, Cappello, Manzù. Attualmente il cortile è dedicato a nuove funzioni d’uso e Mauro Baldessari è rimasto l’unico a portare avanti e rinnovare questa antica tradizione di scultura.

Mauro Baldessarri

Scultore

mauro Baldassarri.png

The Speakers

BIOGRAFIA

Dottore in Teologia Sistematica. Tesi difesa il 25 giugno 2002 a Milano, presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale: “L’effettività sacramentale della fede. Mistero, simbolo e rito in Odo Casel”, pubblicata integralmente con il titolo “Mistero, simbolo e rito in Odo Casel”, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2003.

Dottore in Lettere Classiche. Tesi difesa il 6 novembre 1992 a Torino: “L’ermeneutica di Agostino. Teoria e lettura dell’Enarratio in Ps. 103”, da cui è stato ricavato un breve saggio pubblicato con il titolo “L’ermeneutica di Agostino: teoria e prassi interpretativa”, in PROVERBIO G. (ed.), Dum docent discunt. Per una didattica delle lingue classiche, Patron, Bologna 2000, 249-261.

 

Incarichi accademici attuali

Dal mese di agosto 2021, Rettore Magnifico dell’Università Pontificia Salesiana.

Dal 2013, Docente Ordinario presso la Facoltà di Teologia dell’UPS – Sezione di Torino.

Dal 2006-2007 professore incaricato presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano.

BIBLIOGRAFIA

Libri

2020-2021

Bozzolo - M. Pavan, La sacramentalità della Parola, Brescia, Queriniana, 2020

2019-2020

The Dual Form of the Salesian Vocation. A theological interpretation, Bengaluru, Kristu Jyoti Publications, 2019.

2016-2017

A. Bozzolo - F.G. Brambilla - L. Testa - S. Zanardo - E. Zanetti, L’amore e la fede. Il legame coniugale e l’amore come sacramento, Glossa, Milano 2017.

2017-2018

(Ed), I sogni di don Bosco. Esperienza spirituale e sapienza educativa, Roma, LAS, 2017.

Articoli

2021-2022

Il Libro e il rito. La sacramentalità della Parola, in «Rivista Liturgica» 108 (2021) 3, pp. 31-49. "Motivazioni che conferiscono possibilità reali di stabilità" (AL 209, cfr.205-211): la pratica del discernimento per riconoscere la consistenza del legame di coppia, in «Anthropotes» 28 (2022) 1-2, pp.  35-54.

2020-2021

Sinodalità missionaria e antropologia vocazionale: le consegne del Sinodo dei giovani alla Chiesa, in «Archivio Teologico Torinese» 27 (2021) pp. 63-82

Parola ed Eucaristia. La Voce e il Corpo del Signore, in «Teologia» 46 (2021) pp. 157-178

2018-2019

 “L’opera delle nostre mani rendi salda” (Sal 90,17). Il lavoro nell’orizzonte del sacramento, in «Sacramentaria e Scienze Religiose» 28 (2019) 2, pp. 29-57.

Trasformazione missionaria e rinnovamento degli studi nel Proemio di Veritatis Gaudium, in «Salesianum» 81 (2019) 1, pp. 47-71

Salezjanin kapłan i salezjanin koadiutor: sugestie do interpretacji teologicznej, “Zeszyty Duchowosci Salezjankiej” 7 (2019), pp. 153-211

2021-2022

Un "sacramento anomalo"? Prospettive di teologia sacramentaria, «Rivista di Pastorale liturgica» 353 (2022) 4, pp. 15-19

2017-2018

Amore coniugale e teologia del matrimonio. La difficile transizione verso un nuovo modello di pensiero, «Rivista del clero italiano» 2018 n. 9, pp. 629-640.

“Io faccio nuove tutte le cose” (Ap 21,5). Giovinezza della Chiesa, cultura vocazionale e pastorale giovanile, in “Note di Pastorale giovanile” 2018/n. 6 pp. 26-44.

Giovani, mondo da abitare. Intervista a cura di F. Bello, «La voce e il tempo» 7 ottobre 2018, pp. 18-19.

2016-2017

A dupla forma da vocação salesiana: presbiteral e laical, “Cadernos Salesianos” 8 (2017) n. 15, 29-46.

Altre pubblicazioni

2020-2021

voci: Eucaristia; Matrimonio, in Nuovo Dizionario Teologico Interdisciplinare, EDB, Bologna 2020.

2016-2017

Antropologia del consenso e teologia del matrimonio: la fede e il rito, in: Bozzolo - F.G. Brambilla - L. Testa - S. Zanardo - E. Zanetti, L’amore e la fede. Il legame coniugale e l’amore come sacramento, Glossa, Milano 2017, 53-118.

Andrea Bozzolo

Rettore Magnifico dell’Università Pontificia Salesiana

L’educazione è trasmettere un’energia contenta e la spiritualità ne è il segreto profondo.

Bozzolo-Foto-1.jpeg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Nato il 21 agosto 1960 a Gozón-Luanco, nelle Asturie, Spagna; ha emesso la sua prima professione il 3 settembre 1978, i voti perpetui il 17 giugno 1984, a Santiago de Compostela, ed è stato ordinato sacerdote il 4 luglio 1987, a León. Originario dell'Ispettoria di León, ha conseguito la Laurea in Teologia Pastorale e la Licenza in Filosofia e Pedagogia. È stato Delegato di Pastorale giovanile, Direttore della scuola di Ourense, membro del Consiglio e Vicario ispettoriale e, dal 2000 al 2006, Ispettore (Provinciale). Dopo aver fatto parte della commissione tecnica che ha preparato il Capitolo Generale 26, nel 2009 è stato nominato Superiore dell'Ispettoria dell´Argentina Sud, con sede a Buenos Aires. In questa veste ha anche avuto modo di conoscere e collaborare personalmente con l'allora arcivescovo di Buenos Aires, card. Jorge Mario Bergoglio, oggi Papa Francesco.

Il 23 Dicembre 2013 è stato nominato Superiore della nuova Ispettoria della Spagna Mediterranea, dedicata a "Maria Ausiliatrice", ma prima di poter assumere questo nuovo incarico, il 25 Marzo 2014, è stato eletto dal Capitolo Generale 27 nuovo Rettor Maggiore della Congregazione Salesiana e X Successore di Don Bosco. E lo scorso 11 Marzo 2020 viene confermato dal CG28 il Rettor Maggiore per secondo sessennio 2020-2026. 

Ángel Fernández Artime

Rettor maggiore della Congregazione salesiana

"Il nostro mondo ha bisogno di giovani che sentano di avere una missione sognata da Dio e che si innamorino di essa. Giovani che sentono che Dio ha un sogno e un bellissimo progetto per ognuno di loro. Giovani con speranza e forza. Giovani, che non si lasciano rubare la speranza!"

RM.png
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Ramón de Meer è laureato in Giurisprudenza e ha conseguito un master in Lettere e Filosofia; Ha conseguito il dottorato in Lettere e Filosofia presso l'Università Francisco de Vitoria mentre la Laurea in Giurisprudenza presso l'Università Complutense di Madrid. È professore di Filosofia del Diritto e Direttore Accademico della Virtus Universitas nonché Responsabile della Comunicazione della Alveus.

Ramón de Meer

Responsabile della Comunicazione ad Alveus

"Le scienze umane sono essenziali per comprendere l'importanza di una gestione umana". 

Ramón de Meer.jpeg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Jorge si è laureato in Ingegneria Mineraria presso l'Universidad Politécnica di Madrid. Ha proseguito la sua carriera professionale nel campo della finanza e della tecnologia. Nel 1987 ha fondato insieme ai suoi fratelli la prima impresa in Spagna che forniva consulenza finanziaria quantitativa elaborando digitalmente le informazioni di mercato (ETS Asset Management Factory, www.etsfactory.com). Quella prima società si è evoluta in un gruppo che fornisce una serie di servizi, dalla consulenza quantitativa sugli investimenti basata sull'intelligenza artificiale alle soluzioni di gestione patrimoniale e all'educazione finanziaria.

 

Dal 2003 Jorge dirige la fondazione di famiglia e la sua impresa sociale SAVINCO Social Finance (www.savinco.org). Con l'obiettivo di promuovere l'inclusione sociale attraverso l'educazione finanziaria e la tecnologia, Savinco si concentra su un'iniziativa principale: il progetto "Risparmiare per Apprendere".  Jorge è un sostenitore attivo dei gruppi di risparmio basati sulla fiducia come metodo scalabile e auto-sostenibile per combattere la povertà e dare potere ai livelli più bassi della società.

 

Jorge è anche uno dei soci fondatori di ALVEUS (www.alveusinvesting.com ), un Gestore di Investimenti regolamentato costituito con la missione di sensibilizzare l'opinione pubblica sulla necessità di un cambiamento radicale nel modo in cui la consulenza finanziaria ha funzionato e continua a funzionare oggi, affinché svolga la sua vera funzione finale.  Alveus propone un approccio diverso, incentrato sulla trasparenza, l'obiettività, l'efficienza, l'etica e, soprattutto, il rispetto della missione e dei valori fondamentali di ogni entità.

Jorge Bolivar Almela

Socio Fondatore della ETS and ALVEUS Investing

Fondatore e Amministratore Delegato

della SAVINCO Social Finance

"I nostri clienti hanno una cosa in comune: una missione da compiere. La nostra missione è curare la vostra gestione patrimoniale come se fosse la nostra. E voi, avete una missione? "

Jorge Bolivar Almela_00.JPG
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Convinto che lavorare sull'educazione preventiva sia la chiave per trasformare la cultura, Don Rafael Bejarano Rivera è un sacerdote salesiano che lavora nel settore sociale. Originario della Colombia, dove ha partecipato ai processi di rafforzamento della cittadinanza attiva con i giovani e le comunità i cui diritti sono stati violati, lavora nel Settore Salesiano di Pastorale Giovanile presso la sede centrale di Roma come referente per le opere e i servizi sociali. La sua vocazione salesiana lo ha portato a lavorare insieme a molti laici in un fermo impegno per l'innovazione locale e regionale in proposte che considerano il capitale umano di ogni territorio come un'opportunità per la costruzione collettiva di azioni per lo sviluppo umano integrale. 

Trova stimolanti le sfide del settore sociale, perché lavorare con e per le persone più svantaggiate della società lo porta a creare reti con persone e istituzioni provenienti da contesti molto diversi, ma che condividono lo stesso obiettivo, la costruzione di una cultura di pace e giustizia. Con studi in filosofia, teologia e gestione sociale, è dottorando in Migrazione internazionale e Cooperazione internazionale allo sviluppo. Da questo punto di vista, ricerca l'impatto sociale delle istituzioni ecclesiali e la significatività delle opere sociali salesiane dal punto di vista della sostenibilità. 

Rafael Bejarano Rivera

settore Pastorale Giovanile, sede Centrale dei Salesiani

"Avere uno sguardo misericordioso verso i più deboli ci incoraggia a cercare soluzioni comuni. Questo richiede che noi salesiani trasformiamo le nostre istituzioni con linguaggi capaci di metterci in contatto con il mondo, in modo da muoverci verso uno sviluppo umano integrale con pratiche appropriate che ci permettano di avvicinarci ai giovani e alle comunità più a rischio con un atteggiamento di riverenza e rispetto nei loro confronti". 

P. RAFAEL BEJARANO, SDB.JPG
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Maximus Okoro è un salesiano di Don Bosco e ha conseguito un Master in Business Administration. Attualmente presta servizio presso la comunità di Maria Ausiliatrice, Casa Ispettoriale di Iju Lagos Nigeria, come Direttore dei Progetti dell'Organismo di Sviluppo Ispettoriale (PDO) Nigeria ed Economo Ispettoriale, dove è responsabile dei progetti dei Salesiani di Don Bosco in Nigeria e Niger. In qualità di Direttore, ha il compito di assicurare che tutte le comunità Salesiane dell'Ispettoria siano attivate con progetti e attività sostenibili per promuovere la missione e il carisma Salesiano. In virtù di questo incarico, rappresenta l'interfaccia tra i Salesiani e i partner di sviluppo. Inoltre, garantisce relazioni reciprocamente vantaggiose tra i Salesiani di Don Bosco in Africa Nigeria-Niger e i donatori/collaboratori/finanziatori sia a livello locale che internazionale.

Maximus Okoro

Direttore dei Progetti dell'Organismo di Sviluppo Ispettoriale della Nigeria

MAX.jpg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Fabio ATTARD è nato a Gozo, MALTA, il 23 marzo1959. Diventa Salesiano di Don Bosco l’8 settembre 1980 ed è stato ordinato sacerdote il 4 luglio 1987. 

Partecipa alla ri-fondazione della nuova presenza Salesiana in Tunisia, 1988. Dal 1991 fino al 1996 lavora ed è direttore sia alla casa di Saint Patrick's, come all’Oratorio Salesiano, sempre a Sliema. 

Dal 1999, finita la ricerca dottorale Dublino, Irlanda, assume la docenza alla Università Pontificia Salesiana, Roma, dando anche il suo contributo all’Accademia Alfonsiana, Roma e alla Università statale di Malta. 

Dal 2005 al 2008, l’Arcidiocesi di Malta affida a don Fabio l’incarico di fondare e dirigere l’Istituto di Formazione Pastorale. 

Durante il Capitolo Generale 26 dei Salesiani di Don Bosco, 2008, don Fabio viene eletto come membro del Consiglio Generale con responsabilità della Pastorale Giovanile. In tale incarico viene riconfermato per un altro sessennio nel mese di marzo 2014. 

Il 6 ottobre 2018 Papa Francesco ha nominato don Fabio tra i Consultori del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. 

Durante questi anni don Fabio ha pubblicato alcuni libri e parecchi articoli sulla pastorale giovanile. Insieme ai suoi collaboratori ha guidato il processo di ripensamento della pastorale giovanile della Congregazione Salesiana con la pubblicazione del volume Pastorale Giovanile Salesiana. Quadro di Riferimento (2014). Un simile processo è stato fatto nel campo dell’accompagnamento spirituale salesiano attraverso vari seminari di studio con la seguente pubblicazione degli atti in varie lingue. Insieme ai due Dicasteri per la Formazione e per le Missioni della ha accompagnato i processi di rilanciare il tema dell’accompagnamento spirituale nella fasi formative e l’aggiornamento del volontariato missionario salesiano. 

Dopo il Capitolo Generale 28 (2020), il Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Angel Fernandez Artime ha chiesto a don Fabio di assumere il Coordinamento della Formazione Salesiani e Laici in Europa. 

Fabio Attard 

Consultore del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita

"In un ambiente caratterizzato dalla frammentazione e dalla dispersione, i giovani sono alla ricerca di adulti autentici, la cui vita, le cui idee e le cui azioni parlano più delle parole. In questo nuovo territorio sociale inesplorato, il ruolo dei leader deve essere profetico. Servono leader la cui capacità di ascolto e discernimento favorisca la comunione, verso una missione comune. Qui sta un futuro migliore che i giovani meritano" 

IMG-20220722-WA0003.jpg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Padre Thomas Pallithanam è un sacerdote dei Salesiani di Don Bosco.

Da settembre 2017 ad oggi, Thomas Pallithanam è il rappresentante della Salesian Missions Inc, presso le Nazioni Unite, una ONG con status consultivo speciale presso l'ECOSOC delle Nazioni Unite dal 2007.

Prima di trasferirsi a New York, è stato il coordinatore nazionale di WADA NA TODO ABHIYAN (WNTA) - Keep Your Promise Campaign - la più grande coalizione della società civile indiana per l'advocacy, il lobbying e la governance accountability. La coalizione conta oltre 1500 membri tra ONG, organizzazioni comunitarie, attivisti, accademici e operatori sociali professionisti. Lui è stato anche rappresentante per l'India del Global Call To Action Against Poverty (GCAP), una rete di oltre 11.000 organizzazioni della società civile (OSC) organizzate in 58 Coalizioni nazionali e in gruppi di rappresentanti di donne, giovani e persone socialmente escluse, tra gli altri.

é stato responsabile della Voluntary National Review 2017 della società civile indiana e ha rappresentato la WNTA alla VNR 2017 durante l'HLPF a New York.

Ha maturato oltre 30 anni di esperienza come attivista per i diritti dei lavoratori agricoli, delle donne e dei bambini. È stato segretario organizzativo dell'Unione dei Lavoratori Agricoli dell'Andhra Pradesh, con oltre 100.000 iscritti tra uomini e donne. È stato membro del Comitato Centrale Nazionale dell'Istituto per l'Educazione ai Diritti Umani, una delle principali organizzazioni indiane per l'educazione ai diritti umani. È stato anche membro del team indiano di Gender At Work, fondato nel 2001 dall'Associazione per i Diritti delle Donne nello Sviluppo (AWID), dall'Alleanza Mondiale per la Partecipazione dei Cittadini (CIVICUS), dal Fondo di Sviluppo delle Nazioni Unite per le Donne (UNIFEM, ora UN Women) e dalla Women's Learning Partnership (WLP).

Ha conseguito un diploma post-laurea in diritti umani e un diploma di specializzazione presso l'Istituto di Studi Sociali di Den Haag. È inoltre iscritto come avvocato presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati dell'Andhra Pradesh.

Thomas Pallithanam

Rappresentante della Salesian Missions Inc,

presso le Nazioni Unite

"Il cambiamento inizia ponendo le domande giuste, non dando le risposte giuste. OPPURE Volete cambiare? Fate le domande giuste, ci potrebbero essere le risposte giuste, ma il cambiamento avverrà".

20220715_090130.jpg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Il Cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, Prefetto emerito del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale; Arcivescovo emerito di Cape Coast (Ghana), primo Cardinale nativo del Ghana.

Il 31 agosto 2016 è stato nominato Prefetto - con decorrenza dal 1° gennaio 2017 - del nuovo Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale istituto dal Santo Padre Francesco con la Lettera Apostolica Humanam progressionem del 17 agosto 2016.

L'8 marzo 2018 il Santo Padre Francesco ha nominato il Cardinale Turkson, Membro del Consiglio pre-sinodale che ha collaborato con la Segreteria Generale nella preparazione dell'Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per la Regione Panamazzonica.

Dal 1° gennaio 2022 è il Prefetto emerito del Diccastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale.

Il 4 aprile 2022 Il Santo Padre Francesco lo ha nominato Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali.

Da S. Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 21 ottobre 2003, del Titolo di San Liborio.

È Membro:

-  delle Congregazioni: per la Dottrina della Fede; per 

    il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti; per       

    l'Evangelizzazione dei Popoli; per l'Educazione 

    Cattolica;

-  del Pontificio Consiglio per la promozione dell'Unità 

   dei Cristiani;

-  dell'Ufficio dell'Amministrazione del Patrimonio

   della Sede Apostolica.

Card. Peter Kodwo Appiah Turkson

Turkson photo.jpg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Il Cardinale João Braz de Aviz, Prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, è nato a Mafra, in diocesi di Joinville, nel sud del Brasile, il 24 aprile 1947. La spiritualità dell’unità del movimento dei Focolari, di cui è membro e che è diventato per lui come una «nuova famiglia», lo ha affascinato sin da adolescente, tanto che grazie a questa ha maturato la decisione di diventare sacerdote. Nel 1958 è entrato nel seminario minore del Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime) ad Assis, nello Stato di San Paolo, dove è rimasto fino al 1964. Poi, sempre accompagnato dal movimento, è passato al seminario maggiore Rainha dos Apóstolos di Curitiba e quindi ha frequentato la facoltà di Palmas.

Dai superiori è stato inviato a Roma per completare gli studi teologici presso la Pontificia Università Gregoriana, dove ha conseguito la licenza, e presso la Pontificia Università Lateranense, dove nel 1992 si è laureato in teologia dogmatica. 

Intanto, il 26 novembre 1972 è stato ordinato sacerdote dal vescovo di Apucarana, monsignor Romeu Alberti, ed è stato incardinato nella stessa diocesi, dove ha svolto servizio pastorale in varie parrocchie. È stato poi nominato rettore dei seminari maggiori di Apucarana e di Londrina, e ha insegnato teologia dogmatica all’Istituto teologico Paolo VI di Londrina. In diocesi di Apucarana è stato membro del consiglio presbiterale e del collegio dei consultori, oltre che coordinatore generale della pastorale diocesana.

Il 6 aprile 1994 Giovanni Paolo II lo ha nominato ausiliare della diocesi di Vitória, assegnandogli la sede titolare vescovile di Flenucleta. Il 31 maggio seguente ha ricevuto l’ordinazione episcopale dal vescovo Domingos Gabriel Wisniewski.

Il 12 agosto 1998 è stato trasferito a Ponta Grossa.

Il 17 luglio 2002 è stato promosso alla sede arcivescovile di Maringá, dove è rimasto poco più di un anno.

Il 28 gennaio 2004 è stato nominato arcivescovo di Brasília, la capitale dell’immenso Paese. 
La sua permanenza in diverse diocesi del Brasile è stata caratterizzata dalla ricerca dell’unità dei carismi, delle comunità, delle associazioni, come risposta agli orientamenti offerti da Giovanni Paolo II nella lettera apostolica Novo millennio ineunte. In particolare, il suo governo pastorale a Brasília è stato segnato dall’impegno accanto alla gente. L’atteggiamento di ascolto e di attenzione è testimoniato, tra l’altro, dalle numerose visite compiute nelle parrocchie, dalla partecipazione attiva alle riunioni vicariali, dalle iniziative promosse soprattutto per i giovani. Nel maggio del 2010 ha organizzato il XVI Congresso eucaristico nazionale, in coincidenza con il cinquantesimo anniversario dell’arcidiocesi e della città di Brasília.

Il 4 gennaio 2011 è stato nominato da Benedetto XVI Prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica. Anche alla guida del dicastero per i consacrati, il suo stile non è cambiato. In un primo momento ha avviato un profondo rapporto di comunione con l’arcivescovo redentorista Joseph Tobin, che già da alcuni mesi svolgeva il suo servizio di segretario del dicastero. L’esperienza di monsignor Tobin, per molti anni superiore generale del suo istituto e in rapporto con gli organismi di coordinamento della vita consacrata a Roma, gli è stata di molto aiuto soprattutto in questa fase iniziale. L’amore alla Chiesa e specialmente alla persona del Papa, insieme all’esperienza e alla competenza dei collaboratori nei vari uffici, hanno aggiunto un ulteriore prezioso contributo alla vita della Congregazione in questo anno. Le numerose visite alle case generalizie, ai capitoli generali e a singole comunità, insieme ad alcuni viaggi realizzati in Europa e in Africa, gli hanno permesso di instaurare un rapporto diretto con tante famiglie religiose, con l’effetto di stabilire la fiducia reciproca e un clima di dialogo e di trasparenza, anche in situazioni di difficoltà e tensioni.

Il 29 marzo 2014 Papa Francesco lo ha confermato Prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica.

Ha partecipato al conclave del marzo 2013 che ha eletto Papa Francesco.

Da Benedetto XVI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 18 febbraio 2012, del Titolo di Sant’Elena fuori Porta Prenestina, Diaconia elevata pro hac vice a Titolo presbiteriale (4 marzo 2022).

È Membro:

-   delle Congregazioni: per il Clero; per l'Educazione 

    Cattolica; per i Vescovi;

-   del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici

    Internazionali;

-   del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

Card. João Braz de Aviz

Cardinale João Braz de Aviz.jpeg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Il Cardinale Konrad Krajewski, Elemosiniere di Sua Santità, é nato a Łódź (Polonia) il 25 novembre 1963.

Dopo gli studi liceali, nel 1982 è entrato nel Seminario diocesano di Łódź. L’11 giugno 1988, dopo aver ottenuto la Laurea in Teologia presso l’Università Cattolica di Lublino, è stato ordinato Sacerdote.

Per due anni ha svolto lavoro pastorale nella propria diocesi come Vicario Parrocchiale, prima a Rusiec e poi a Łódź. Nel 1990 è stato mandato a Roma per proseguire gli studi presso l’Istituto Liturgico di S. Anselmo. Il 5 marzo 1993 ha conseguito la Licenza in Sacra Liturgia presso il medesimo Istituto Liturgico e il 10 marzo 1995 la Laurea in Teologia, con specializzazione in liturgia, presso la Pontificia Università di S. Tommaso.

Durante la permanenza a Roma, ha collaborato con l’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice ed è stato Cappellano della Clinica Ortopedica e Traumatologica dell’Università La Sapienza.

Rientrato in diocesi nel 1995, è stato cerimoniere dell’Arcivescovo ed ha insegnato liturgia nel Seminario diocesano e in quello dei Francescani e dei Salesiani, nonché nell’Accademia di Varsavia, essendo anche stato nominato Prefetto del Seminario diocesano.

Nel 1998 ha fatto ritorno a Roma ed è stato assunto presso l’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice.

Il 12 maggio 1999 è stato nominato Cerimoniere Pontificio.

Il 3 agosto 2013 è stato nominato Elemosiniere di Sua Santità e Arcivescovo titolare di Benevento.

Ha ricevuto la Consacrazione episcopale il 17 settembre 2013.

Da Papa Francesco creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 28 giugno 2018, della Diaconia di Santa Maria Immacolata all'Esquilino.

E' Membro:

del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale;

della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti;

della Commissione Cardinalizia di Vigilanza dell'Istituto per le Opere di Religione (I.O.R.).

Card. Konrad Krajewski

Card. Konrad Krajewski.jpeg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Sara Edmonson ricopre il ruolo di Direttore Generale per l'Europa e il Regno Unito presso un'azienda globale di energia verde, impegnata nella produzione di idrogeno verde a zero emissioni di carbonio da fonti rinnovabili al 100%.

Il ruolo principale di Sara è quello di costruire un solido portafoglio di offtake per i carburanti verdi, tra cui l'idrogeno e l'ammoniaca, che saranno prodotti dai principali centri di produzione dell'azienda. Sara lavora anche a stretto contatto con i principali governi europei, nonché l'industria e gli istituti di ricerca per identificare le opportunità di collaborazione volte a sbloccare una fiorente economia dell'idrogeno in Europa e all'estero.

Sara ha una vasta competenza nel settore del gas naturale e dei mercati energetici, visto che è stata amministratore delegato di due società energetiche indipendenti quotate in borsa per un periodo complessivo di 10 anni.

Parla perfettamente l'italiano, avendo lavorato precedentemente sia in Italia che a livello internazionale per EY Parthenon e Transaction Advisory Services. Durante il suo periodo di lavoro presso la EY, la Dott.ssa Edmonson ha fornito consulenza a numerosi clienti aziendali blue-chip nelle transazioni in Russia, Romania, Turchia e Stati Uniti, tra cui l'acquisizione di DRS Technologies da parte di Finmeccanica per un valore di 5 miliardi di dollari nel 2008. La Dott.ssa Edmonson ha conseguito un MBA presso la St John's University di New York e sta completando un master in Scienze della sostenibilità presso l'Università di Harvard.

Sara Edmonson

"Non c'è mai stato un momento più convincente per concentrarsi sull'energia del futuro. L'idrogeno verde è la chiave per sbloccare un consumo energetico più responsabile a livello globale".

sara.JPG
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Stephen Igbokwe ha conseguito un Master in Affari pubblici e internazionali. Ha anche conseguito vari corsi di formazione in Media, Project Management, Risorse umane e salvaguardia e protezione dei minori. Ha 20 anni di esperienza lavorativa ed è attualmente vicedirettore della PDO Nigeria sotto la provincia Africa Nigeria-Niger. Dal 2015, quando è entrato a far parte della PDO, ha lavorato duramente per avere un impatto positivo come responsabile delle attività di pianificazione, networking e raccolta fondi.

Stephen Igbokwe

''La felicità dei giovani è la sostenibilità della nostra missione. L'obiettivo al centro della missione di don Bosco era di rendere felici i giovani, e da oltre un secolo questa missione è ancora attiva e viva. Se non rendiamo felici i giovani, la missione non può essere sostenuta''

Stephen Igbokwe.jpg

The Speakers

BIOGRAFIA

Gian Francesco Romano, laureato in Teoria della Comunicazione e giornalista pubblicista, ha collaborato con le realtà comunicative più disparate: piccole imprese di ricerca informatica, case di produzione di cortometraggi, emittenti televisive, quotidiani digitali nazionali… Dal 2009 lavora con i salesiani, come redattore dell’Agenzia iNfo Salesiana, occupandosi della diffusione di “buone notizie”.

Gian Francesco Romano

È vero che fa molto più rumore un albero che cade che una foresta che cresce. Ma come potremo cambiare il mondo se non trasmettiamo la bellezza di ogni seme gettato,
curato e coltivato?

Gian Francesco Romano.jpeg
 
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Juan Pablo è un laico che ha abbracciato il carisma di Don Bosco, è uno studioso dell'università e sogna che sia protagonista del cambiamento e produttrice di novità, che trasformi il suo ambiente con la costruzione di una cittadinanza responsabile e di una persona libera come suo centro, un'università che abbraccia l'origine più pura del sapere umano che sa di vita, per creare una comunità autonoma che sviluppi progetti di vita, cultura e destino.

Ha conseguito un Dottorato in ricerca in Economia e Management per l'Innovazione e la Sostenibilità presso l'Università di Ferrara (Italia), un Master in Innovazione e Sviluppo Aziendale presso l'Istituto Tecnologico di Monterrey (Messico) e un Ingegnere Meccanico presso l'Università Politecnica Salesiana (Ecuador). La sua tesi di dottorato, che propone un'organizzazione ecosistemica per l'università, è stata premiata come la migliore dell'anno 2017 a Ferrara-Italia. Attualmente (dal 2015) è Prorettore alla Ricerca presso l'Università Politecnica Salesiana, dove è stato promotore della creazione dell'Ecosistema Ricerca, Innovazione e Imprenditorialità. È il fondatore dell'iniziativa Coworking StartUPS come ambiente che valorizza le competenze dei giovani attraverso l'imprenditorialità e l'associatività; Inoltre, è ricercatore UPS nei gruppi: University and Common Good (GIUB), Gamification (GAME LAB-UPS) e Artificial Intelligence and Assistive Technologies (GI-IATa).

Tra le altre funzioni, è stato Consigliere del Ministro dell'Elettricità e delle Energie Rinnovabili dell'Ecuador (2010-2011) e Segretario per lo Sviluppo Umano ed Economico del Comune di Cuenca-Ecuador (2011-2014).

BIBLIOGRAFIA

  • Conferenza TEDx: La educación inimaginada

       (l'educazione inimmaginabile) (unimagined education).​

  • Salgado-Guerrero, J. P. (2021). Un ecosistema llamado universidad. Editorial Universitaria Abya-Yala.

  • Salgado-Guerrero, J.P. (2021). An ecosystem called university. Editorial Universitaria Abya-Yala.

  • Salgado-Guerrero, J. P., Juncosa Blasco, J. E., Soriano Cevallos, B., Carrera Hidalgo, P., Álvarez Morales, G., Izquieta Chevez, V., & Altamirano Chingay, K. (2021). El Centro Educativo Salesiano-Bien Común: gobernanza, innovación y emprendimiento. Editorial Universitaria Abya-Yala.

  • Herrán Gómez, J., Juncosa Blasco, J. E., Salgado, J. P., Salgado Guerrero, B., Carrera Hidalgo, P., Morandi, A., ... & Solórzano, F. (2019). LA UNIVERSIDAD-COMUNA: centralidad de la acción comunitaria en la gestión y prácticas universitarias. Editorial Universitaria Abya-Yala.

  • Salgado-Guerrero, J. P., Juncosa Blasco, J. E., Solórzano, F., Carrera Hidalgo, P., Torres-Toukoumidis, Á., Romero-Rodríguez, L. M., & Salgado, B. (2018). LA UNIVERSIDAD: UN BIEN DE USO COMÚN. Conjunto de recursos, valores morales y culturales de la Comunidad Académica de la Universidad Politécnica Salesiana. Editorial Universitaria Abya-Yala.

  • Salgado-Guerrero, J. P. S., Sanchez, D. J. P., Mena, J. A. G., Bykbaev, V. E. R., Wong, P. V. C. L., & Narváez-Pacheco, A. (2018). CREAMINKA: An Intelligent Ecosystem for Supporting Management and Information Discovery in Research and Innovation Fields in Universities. In Management of Information Systems (pp. 223-244). IntechOpen. https://www.intechopen.com/chapters/59084

Juan Pablo Salgado-G.

Prorettore alla ricerca, UPS

"La paura è l'antitesi dell'amore"

yo.jpg
 

The Speakers

BIOGRAFIA

Alex Garattoni, 39 anni, Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale – Finanza al Politecnico di Milano nel 2007.

CFA Charterholder dal 2012.

Dal 2008 al 2010 in Allianz Investment Management nell’unità di monitoraggio degli investimenti. Dal 2010 in Compagnia Privata SIM, per le attività di Consulenza e Gestione.

Alex Garattoni

Consulente