SDB CHANGE CONGRESS

- Quarto giorno -


Gestione economica trasparente e rendicontazione efficace, ma anche attenzione specifica al senso della missione salesiana – i giovani – e all’identità carismatica e spirituale dei salesiani e di chiunque partecipi alla missione salesiana. Sono questi gli assi portanti degli interventi della mattinata di giovedì 22 settembre, all’ SDB Change Congress. Il pomeriggio è stato dedicato invece alla comunicazione e al tema emergente dell’Intelligenza Artificiale (IA).

Ad aprire i lavori è stato don George Tharaniyil, Direttore del “DBTech Africa”, la rete di Coordinamento della Formazione Professionale salesiana della Regione Africa-Madagascar. Nel suo intervento, oltre ad illustrare il lavoro che viene portato avanti nelle diverse realtà salesiane della regione, ha anche illustrato i processi già attivi e quelli da attivare per rispondere alle sfide della formazione professionale e del lavoro per i giovani in Africa. Per conto di “Compagnia Privata”, società che accompagna i lavori dell’Economato Generale nella consulenza e nel monitoraggio delle attività economiche delle diverse circoscrizioni salesiane, il dott. Alex Garattoni ha poi illustrato i profili di rischio inerenti al portafoglio finanziario delle Ispettorie, presentando le tecniche di analisi adoperate per la valutazione del rischio e le accortezze da osservare negli investimenti finanziari. Momento centrale della giornata è stato costituito dalla sessione “La leadership salesiana nei tempi che cambiano”, moderata da don Fabio Attard, Responsabile della Formazione di Salesiani e Laici in Europa e con protagonisti Annette Schavan, già ex ministro federale tedesco per l’educazione, e il Rettor Maggiore Emerito, Don Pascual Chávez Villanueva. La dott.ssa Schavan, in un articolato intervento, ha parlato della permanente necessità della teologia per la riflessione in una fase come quella attuale, di cambiamento d’epoca; prendendo in esame il Pontificato di Papa Francesco e mettendone in luce l’impegno per il rinnovamento della Chiesa; ha dato luci di speranza individuando nella solidarietà e nella diversità elementi con i quali ancora la Chiesa e il Cristianesimo cosa possono fare ancora molto per la costruzione del futuro. E ha concluso invitando a perseguire il rinnovamento guidati dallo Spirito Santo. Nella sua relazione, Don Chávez è partito da due domande – Chi è Dio per noi? Chi sono io nel suo progetto? – per sviluppare una proposta di spiritualità autentica, che vive e testimonia la fede, e che sia salesiana, tale cioè da “agire per costruire il regno di Dio” e “servire la causa della vita alla scuola di Don Bosco”. In tal senso ha dichiarato che la spiritualità giovanile salesiana chiede a tutti gli uomini di buona volontà e alle istituzioni pubbliche un impegno di promozione dell’uomo e di trasformazione politica e culturale, e ha invitato a riscoprire il significato autentico della cittadinanza, quello, cioè, che comporta un impegno nella costruzione di sistemi economico-sociali fondati sulla giustizia e l’equità. Da ultimo, ha esortato tutti a vivere da contemplativi del quotidiano. Nel pomeriggio è stato poi approfondito il tema della comunicazione, nella sessione dal titolo: “la comunicazione come un dovere: leggere e capire il mondo dell’economia”. Nell’occasione il giornalista Pietro Saccò, del quotidiano Avvenire, ha parlato dell’importanza di informarsi in economia, delle conseguenze di una mancata o cattiva informazione e delle opzioni disponibili per accedere a notizie valide e accurate; quindi, Gian Francesco Romano, redattore dell’Agenzia iNfo Salesiana (ANS), ha presentato l’agenzia e motivati i presenti a far conoscere il bene che viene realizzato nel mondo salesiano. Nell’ultima sessione della giornata il sacerdote e docente della Pontificia Università Lateranense Philip Larrey ha animato una brillante presentazione sull’Intelligenza Artificiale: cos’è, quali sono le sue caratteristiche, cosa comporta oggi e quali potranno essere i suoi sviluppi. E a fronte delle possibili paure sull’avanzamento delle macchine a discapito dell’umano, ha esortato ad accettare l’idea che l’IA è sarà sempre più presente nella vita delle persone; e ha invitato i salesiani ad educare i giovani anche in questo campo, perché possano entrare nelle grandi aziende leader del settore e permearle dei valori salesiani. La giornata è infine terminata con una meditazione dell’artista, missionario e simpatizzante di Don Bosco Mauro Baldessari, che ha presentato una sua opera di Mamma Margherita e messo in luce la componente femminile della missione salesiana. Per rivedere gli interventi della giornata e non perdere le dirette dell’intero evento, basta seguire la pagina Facebook SDB Change Congress.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti